Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

regione.toscanaSi é svolto oggi, 16 febbraio, un incontro tra gli Ordini degli Infermieri della regione Toscana e l'Assessorato alla Salute alla presenza della neo insediata dottoressa Monica Calamai in Direzione Generale.

Con la Stessa, in un clima teso a recuperare un rapporto fiduciario che in questi mesi si stava fortemente indebolendo, si sono definiti una serie di impegni  concreti.  Da subito verranno calendarizzati incontri di consultazione con gli Ordini sulle tematiche professionali e l'avvio di una ricognizione dei tavoli tecnico scientifici e degli osservatori per garantire la presenza multiprofessionale.

Abbiamo avuto conferme e garanzie che non  vi  sarà alcun  taglio  di  spesa  sul  personale e l' impegno ad iniziare una fase costante di collaborazione anche sulle analisi delle varianze che esistono nelle Aziende Regionali, in particolare per quanto attiene ai modelli presenti all interno dei dipartimenti infermieristici. Parole chiave sono state qualità,  competenza,  sviluppo,  formazione,  integrazione,  coerenza ma anche un ' onesta autovalutazione professionale con relativa assunzione di responsabilità. Gli Ordini ci sono e ci sono per lavorare in questa direzione e ci  aspettiamo, ma ne siamo sicuri, che dalle parole  si arrivi ad azioni concrete. 

Che  sia  l'inizio  del  patto  per  l'infermieristica  in  toscana  che  abbiamo  chiesto.

E a proposito di posizionamenti politici....quale modello per un sostenibile e illuminato Servizio Sanitario Nazionale? La Federazione esce oggi con questo importante posizonamento i cui assunti sono stati altri motivi di confronto in Assessorato.  "Mancano Professionisti, mancano anche gli infermieri, tutti lanciano il loro grido di allarme, nessuno si sottrae. A mancare, però, è soprattutto un serio ed equilibrato rapporto tra i professionisti che si realizzi attraverso lo sviluppo delle competenze.

Basta alle manovre demagogiche che affondano il Ssn. Una scelta che oggi condiziona il futuro per i prossimi 30 anni."

Vi anticipiamo tra l'altro che questo posizionamento costituirà una delle basi di una campagna mediatica locale che stiamo preparando dal titolo "Senza Infermieri non c'è salute"

 

banner amministrazione trasparente

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

Accesso portale

logo innovare per migliorarsi

Logo salviamo SSN sito 200

Questione inf.ca in Toscana

Manifesto OPI Toscana SI e NO

castorina home

Pratiche Inappropriate

slow medicine

Tesi di Laurea

tesi

Network Bibliotecario Sanitario Toscano

FB IMG 1523555340835

Anagrafe e Formazione "Badanti"

badante

infermieri informa OPI

Senzainfermieripiedino1