Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

liberi dalla contenzioneNon vogliamo limitarci a condividere l'esperienza di una larga parte delle RSA Bolognesi ma fare un ragionamento di logica e buon senso perchè quando si parla di contenzione si riscontrano quasi sempre identiche preoccupazioni e dubbi.

 

La premessa è doverosa quanto mai poco accolta: Quando parliamo di ridurre/abolire contenzione non si può applicare una formula magica standardizzata. Ogni singola realtà organizzativa richiede specifici percorsi a supporto valutati nel contesto reale. Questa è l'esperienza dentro le RSA Bolognesi e magari non è automaticamente trasferibile ad altre RSA, tantomeno lo può essere in un SPDC o in un reparto di Medicina. Ogni organizzazione richiede la sua analisi di contesto pur prendendo spunti che possono essere trasferiti.

Detto questo, nel video, ben fatto e dove prendono parola tutti (dai familiari agli infermieri), vogliamo evidenziare alcuni concetti chiave:

Leggi tutto: Eliminare la contenzione: l'esperienza delle RSA Bolognesi 

Convenzione tra COMUNE DI GROSSETO e OPI GROSSETO

grosseto 10

In cosa consiste il Progetto

Effettuazione di un corso di preparazione non professionalizzante suddiviso in lezioni frontali e pratiche che, tenendo presente degli specifici bisogni formativi, in funzione della tipologia del lavoro che le "Badanti"/caregivers andranno ad effettuare, preveda di fornire i più rilevanti aspetti in ambito di cultura sanitaria per laici. Al termine di ogni corso l'Ordine consegnerà all'amministrazione comunale di Grosseto l'elenco dei soggetti che hanno concluso il corso in maniera proficua. Tale elenco verrà pubblicato sul sito internet del Comune. L'ammnistrazione Comunale e l'OPI di GR non svolgeranno nessuna attività di intermediazione negli eventuali rapporti tra  privati.
 

logo ipasvi

A chi è rivolto

Uomini e donne regolarmente residenti a Grosseto, sia Italiani che Stranieri, aventi - là dove non italiani -  una conoscenza certificata della lingua italiana e una concreta predisposizione ai rapporti interpersonali. 

Come è strutturato

massimo 20 partecipanti a corso, 1 incontro/settimana di 5 ore, Sede Ordine Infermieri di Grosseto. Completamente Gratuito.

Come contattarci e prenotarsi 

Mandare mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per chiedere prenotazione o 0564/22975 negli orari di apertura al pubblico per informazioni. Le date delle lezioni saranno comunicate di volta in volta ai gruppi da venti discenti segnati via mail. 

Clicca qui per approfondire Le ragioni dell'Ordine Infermieri di Grosseto.

Trasmettere cultura sanitaria, vigiliare e informare sull'abusivismo professionale, garantire maggiore sicurezza nell'assistenza domiciliare non qualificata, offrire un servizio teso a principi solidaristici e non economici 

Quali moduli di insegnamento

 - Elementi di geriatria e gerontologia (l'invecchiamento, bisogni e diritti dell'anziano, l'anziano poli patologico, le fratture, deterioramento      
   cognitivo/delirium, la demenza di Alzheimer, la BPCO) 
 - Assistenza anziani a domicilio: aspetti psicologici e pratici
 - Economica domestica (acquisto spesa, cucina), dura e igiene degli alimenti e degli ambienti
 - I disturbi del sonno: gli interventi non farmacologici
 - La nutrizione dell'anziano - la dieta nelle patologie croniche  - La nutrizione artificiale: enterale (SNG/PEG) e parenterale (modalità di gestione
   generica per preservare i dispositivi ed evitare infezioni)
 - La deambulazione dell'anziano (definizione, caratteristiche, mantenimento, ruolo dell'attività fisica) - corretta movimentazione dei carichi
 - Prevenzione della sindrome da allettamento e da immobilizzazione  - prevenzione delle piaghe da decubito
 - La diuresi e l'elimnazione intestinale: l'anziano con incontinenza urinaria e/o fecale (cura della cute, gestione generica del catetere vescicale a    
   circuito chiuso per evitare infezioni)
 - Sicurezza (La prevenzione delle cadute)
 - La rilevazione dela pressione arteriosa e della frequenza cardiaca con dispositivi automatici  (corretta lettura dei valori  - attivazione infermiere o
   medico  - riconoscimento sintomi generici ipo/ipertensivi)
 - Igiene personale e rifacimento letto occupato
 - la rilevazione con dispostivi automatici della glicemia (corretta lettura dei valori  - attivazione infermiere o medico  - riconoscimento sintomi generici
   ipo/iperglicemia)
 - La conservazione e aiuto alla somministrazione dei farmaci 
 - Ossigenoterapia domiciliare - definizione e gestione generica dei presidi
 - Iniezioni sottocutanee - Definizione, il diabete (definizione, caratteristichem tipologie)

RASSEGNA STAMPA

Grosseto Notizie - Il Giunco - La Nazione - TV9 - Il Tirreno

 

Carissimi colleghi,

Siamo giunti infine al termine del mandato. In questa pagina saranno raccolte liste o singoli nominativi che manifesteranno l'intenzione ad essere eletti nella imminente tornata elettorale autunnale.

Basterà mandare mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. entro il giorno 15 Settembre 2017 (giorno immediatamente precedente la prima convocazione). Potete aggiungere ovviamente programma, informazioni, curriculum e quello che ritenete corretto ed utile ( l'importante è non usare il logo IPASVI).

Per capire meglio il meccanismo delle elezioni vi rimandiamo a questo articolo di nurse24, semplice e conciso: https://www.nurse24.it/infermiere/ipasvi/elezioni-organi-ipasvi-istruzioni-uso.html.

Il Collegio ipasvi siamo noi e non è solo un modo di dire compiacente. Infatti - a regola - non dovrebbero esistere candidati poichè ogni iscritto è automaticamente eleggible. Parlando molto pragmaticamente tutti siamo chiamati a votare chi vogliamo e, al limite, il votato potrà esercitare il suo rifiuto ad entrare in Consiglio. Questo è: una comunità professionale che elegge al proprio interno i suoi rappresentanti. Nessuna competenza richiesta, nessuna particolare condizione se non l'essere iscritto all'albo. Capite quindi che al di là dei soliti pregiudizi il meccanismo è assolutamente inclusivo. Dopodichè è assolutamente normale per garantire la governabilità che i colleghi interessati manifestino la loro volontà ad essere votati portando le loro idee ed il loro programma così da non disperedere voti. Vorrei personalmente dire che la votazione dovrebbe essere un momento di grande festa, un momento in cui decidiamo chi ci rappresenterà nel prossimo futuro in piena libertà e consapevolezza. È il momento in cui affidiamo formalmente la voce istituzionale professionale ad altri colleghi. (che è cosa diversa da quella sindacale vedi questo articolo cliccando QUI - repetita iuvant).

Insomma..."libertà è partecipazione!"

 

Il Presidente uscente Nicola Draoli

 

E, come ben dice Barbara Mangiacavalli nel suo personale invito alle elezioni "È il momento  in cui ogni infermiere deve analizzare dentro sé stesso ciò che è stato negli ultimi tre anni e quello che vorrebbe sia nei prossimi tre. Ma soprattutto deve farlo con il proprio cuore, i propri occhi e il proprio pensiero, senza che nulla e nessuno possa intromettersi nella sua scelta [...] 

E allora, traslando il concetto nella scelta legata al voto per il rinnovo dei Collegi, significa che chi sarà scelto per essere leader, deve essere in grado di farci sentire al centro della nostra professione e non “strumenti” di altre scelte, dettate da altri scopi e che spesso hanno altri fini rispetto a quello primario di difendere e accrescere la professionalità di tutti e allo stesso modo.

In questo l’analisi che ognuno di noi deve condurre dovrà essere molto seria e attenta."


GIORNATE DI VOTO

 

Presso la sede del Collegio, in via Repubblica Dominicana n. 80, primo piano in prima convocazione nei giorni 16/17/18 settembre 2017 dalle ore 10.00 alle ore 11.00 di ciascun giorno, se saranno presenti almeno 1/3 degli iscritti, ovvero

In seconda convocazione dell’assemblea elettorale che avrà luogo:

 

SABATO 23 settembre 2017 dalle ore 9.30 alle ore 18.00

DOMENICA 24 settembre 2017 dalle ore 10.00 alle ore 17.00

LUNEDI 25 settembre 2017 dalle ore 10.00 alle ore 14.00


 

"Iscritti che hanno manifestato il proprio interesse, singolarmente o in una lista, ad essere votati"

Claudia Laurenti, 38 anni, infermiera dal 2001. Scrive "vorrei partecipare alle elezioni prossime venture , perché ho voglia di mettermi in gioco nuovamente e perché mi piacerebbe condividere esperienze formative !" - Manifestazione di interesse giunta via mail 4/08/2017

Lista "Innovare nella continuità" 
Nicola Draoli, Adele Acquisti, Silvia Bellucci, Michele Cerretani, Giuditta Gestri, Luca Grechi, Rita Malacarne, Fulvia Marini, Chiara Menichetti, Edgardo Norgini, Sara Pisano, Annalisa Raia, Mirella Santucci, Marco Spanu, Eleonora Zuffi ------ Graziella Bizzarri, Sonia Marcucci, Andrea Minucci, Simona Papini
Manifestazione di interesse giunta via mail 28/08/2017

 

banner amministrazione trasparente

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

Accesso portale

logo innovare per migliorarsi

Logo salviamo SSN sito 200

Questione inf.ca in Toscana

Manifesto OPI Toscana SI e NO

castorina home

Pratiche Inappropriate

slow medicine

Tesi di Laurea

tesi

Network Bibliotecario Sanitario Toscano

FB IMG 1523555340835

Anagrafe e Formazione "Badanti"

badante

infermieri informa OPI

Senzainfermieripiedino1