Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

infermiere cittadinoAvrete letto dell'improvvisa morte di Mirelquis Valentino Portuondo, la quarantaduenne di origini cubane morta tra le braccia del compagno a Castiglione dieci giorni fa. L'Autopsia sembra indicare uno shock anafilattico, anche se per sapere quale sostanza è responsabile bisognerà attendere sessanta giorni. Il Collegio di Grosseto si stringe attorno ai familiari per la gravissima perdita. Abbiamo pensato di predisporre una breve sintesi per il cittadino per spiegare in cosa consiste lo shock anafilattico:

Lo shock anafilattico è una grave reazione di ipersensibilità del nostro organismo con Insorgenza improvvisa e rapida progressione dei sintomi, associata a problemi potenzialmente letali delle vie aeree e / o respiratorie e / o circolazione. La progressione dei sintomi si può così sintetizzare: Inizialmente si possono sviluppare sintomi cutanei, compresi prurito generalizzato, orticaria ed eritema così come rinite e congiuntivite.Quando vengono coinvolte le vie aree si può avvertire prurito al palato o all’orecchio, respiro difficoltoso e sensazione di gonfiore in gola con incapacità di respirare normalmente. I sintomi generali includono palpitazioni e tachicardia (battito cardiaco accelerato), nausea, vomito e dolori addominali, sensazione di svenimento (c’è un importante abbassamento della pressione arteriosa) a volte con un senso di morte imminente;Infine  collasso e perdita di coscienza.
L’intervento principale consiste nella pronta somministrazione diadrenalina(epinefrina) fino alle eventuali  misure di rianimazione. Ecco perché la prima ed unica cosa da fare in caso di sospetta reazione allergica severa è allertare il 118.  Il numero di persone che soffrono di reazioni allergiche sistemiche gravi è in aumento costante .L'incidenza è di circa 1-3 reazioni per 10.000 abitanti anche se la difficile diagnosi rende questo numero sottostimato. Ma perché avviene una reazione così grave ed improvvisa senza nessun segnale di allarme a metterci in guardia? Una reazione anafilattica si verifica quando un allergene, ovvero una qualsiasi sostanza generalmente innocua per la maggior parte delle persone, reagisce con specifici anticorpi innescando il rapido rilascio di una sostanza chiamata istamina e di altri mediatori  responsabili dei segni e sintomi che si manifestano. Le reazioni anafilattiche possono variare in gravità e velocità di progressione - possono progredire rapidamente (nell'arco di alcuni minuti), entro un paio d'ore (rendendo la diagnosi ancora più difficile), o persistere per più di 24 ore. Molto dipende dalla via di contatto con la sostanza e dalla quantità oltre a fattori individuali.Ecco una lista di sostanze comunemente responsabili di reazioni allergiche gravi
Alimenti: Noccioline, frutta secca, pesce e frutti di mare, uova
Veleni , come le punture di api, vespe o calabroni
Allergeni da inalazione
Farmaci, tra cui: antibiotici, oppiodi, FANS (come l'aspirina), rilassanti muscolari, mezzi di contrasto, farmaci anestetici
C'è spesso una storia di sensibilità precedente ad un allergene, una storia di familiarità o una predisposizione genetica. Per manifestare lo shock anafilattico la persona deve essere entrata in contatto con l’allergene almeno una volta così da sensibilizzarsi.  Le forme allergiche possono comparire a qualsiasi età e modificarsi per intensità e frequenza ma attenzione a non confonderle con semplici intolleranze. In taluni casi non è proprio possibile capire cosa abbia determinato lo shock ed in questo caso si parla di shock idiopatico. Purtroppo se il soggetto predisposto non ha mai sperimentato prima un evento allergico non si possono mettere in atto quelle manovre di prevenzioni utili che consistono nell’allontanamento dell’agente allergene (cosa non sempre facile) e nell’imparare l’auto somministrazione di adrenalina che va sempre portata dietro. Esiste un medico specializzato in quetso ambito chiamato allergologo cui fare riferimento

Servizi On Line

banner amministrazione trasparente

banner amministrazione trasparente

PAGAMENTO QUOTA

banner amministrazione trasparente

Comitato Asilo Nido Aziendale

PEC

 

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

banner responsabilita sanitaria v2

Accesso portale

paroladiinfermieresigla

Questione inf.ca in Toscana

Toscana

Tesi di Laurea

tesi

BANCA DATI ARS

nuova banca dati final1

Uni Logo

badante

Cerco Offro Lavoro

castorina home

Uni Logo

grosseto si vaccina perché

paroladiinfermieresigla

 PosizionamentiInterventi Progetti OPI GR

infermieri informa OPI

Campagne Mediatiche

hoscelto2024 1