Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

Carissimi,

pubblichiamo e commentiamo insieme i risultati del questionario diffuso ai neolaureati della Provincia di Grosseto dal 2011 ad oggi in merito al fenomeno della disoccupazione infermieristica. Perdonate l'editing non proprio perfetto. 

L'adesione non è stata propriamente "massiccia" con 55 questionari compilati su 150 ma i risultati sono comunque degni di qualche riflessione e, purtroppo, sono riflessioni piuttosto amare. SE COMUNQUE DOVESSERO PERVENIRE ULTERIORI QUESTIONARI AGGIORNEREMO L'ARTICOLO. Le sfaccettature, come vedremo, sono molteplici e richiedono quindi interventi estremamente diversificati obbligatoriamente in sinergia con altre istituzioni più adatte ad intervenire in specifici ambiti del mondo del lavoro. Noi continueremo a fare la nostra parte ogni volta che potremo  in primis per i nostri doveri nei confronti del cittadino che ha il diritto di avere un assistenza infermieristica adeguata per qualità e quantità.

STAI LAVORANDO ATTUALMENTE COME INFERMIERE?

I risultati potrebbero attendere o disattendere la percezione che ognuno di noi ha in merito al fenomeno occupazionale. Si parla di un 68% di infermieri che, più o meno continuativamente, riescono ad esercitare e questo potrebbe essere un dato quasi rassicurante pur se lontano dalle dinamiche di ingresso nel mondo lavorativo cui eravamo abituati. Le risposte successive dipingono però un quadro ben più sconfortante.

chart

30

57%

no

18

34%

Ho lavorato in modo discontinuo

5

9%


SE SÌ, IN QUALE FORMA LAVORATIVA ESERCITI LA PROFESSIONE?

Il rapporto subordinato è ancora il più diffuso (59%) anche se equamente suddiviso tra pubblico e privato là dove pochi anni prima il pubblico era la scelta più accessibile e accogliente. Utile per la prossima volta indagare la voce "altro" che racchiude ben il 23% e lascia immaginare scenari lavorativi non proprio "sereni". La libera professione continua a rappresentare una scelta marginale (11%)

chart 1

Libero professionista con partita IVA

4

11%

Dipendente struttura pubblica

9

26%

Dipendente struttura privata

8

23%

Tramite agenzia interinale

6

17%

Other

8

23%


IN CASO DI RAPPORTO SUBORDINATO STAI LAVORANDO...

Purtroppo il tempo determinato rappresenta la quota maggiore delle forme di lavoro subordinato

a tempo indeterminato

12

40%

a tempo determinato

18

60%


SE STAI LAVORANDO QUANTO TEMPO È PASSATO DALLA LAUREA?

E QUI ARRIVANO LE NOTE DOLENTI: ASSISTIAMO INFATTI A MOLTI COLLEGHI, BEN IL 33%, CHE SONON RIUSCITI A LAVORARE SOLO DOPO DUE ANNI E PIÙ DALLA LAUREA. CHI ASPETTA QUINDI ALMENO UN ANNO RAPPRESENTA IL 50%. ANCORA PIÙ DRAMMATICO CHI NON LAVORA. ANCHE IN QUESTO CASO REGISTRIAMO COLLEGHI DISOCCUPATI CHE SONO LAUREATI DA ALMENO UN ANNO (58%)

meno di 6 mesi

5

14%

6 mesi - 1 anno

13

36%

1 - 2 anni

6

17%

più di 2 anni

12

33%


SE NON STAI LAVORANDO QUANTO TEMPO FA HAI CONSEGUITO LA LAUREA?

meno di 6 mesi

0

0%

6 mesi - 1 anno

9

43%

1 - 2 anni

6

29%

più di 2 anni

6

29,00%


SE STAI LAVORANDO, LO FAI IN PROVINCIA DI GROSSETO?

 

18

51%

no

17

49%


SE NON STAI LAVORANDO SEI DISPONIBILE A SPOSTARTI SUL TERRITORIO NAZIONALE?

NON È UN PROBLEMA DI VOLONTÀ: LA MAGGIOR PARTE DICHIARA DI ESSERE DISPONIBILE A SPOSTARSI SUL TERRITORIO NAZIONALE

 

15

63%

no

1

4%

Solo entro certo distanze

8

33%


RITIENI DI AVER MANTENUTO LE TUE COMPETENZE ACQUISITE DURANTE IL CORSO DI LAUREA?

L'ASPETTO PROFESSIONALE PER NOI PIÙ SIGNIFICATIVO È CHE IL 60% DEGLI INTERVISTATI DICHIARA DI NON POSSEDERE PIÙ TUTTE LE COMPETENZE DI BASE FORNITE DAL PERCORSO UNIVERSITARIO. QUESTO È UNO DEI PIÙ GRANDI E PERICOLOSI EFFETTI COLLATERALI DELLA MANCATA OCCUPAZIONE. VA SEGNALATA LA GRANDE VOLONTÀ E CONSAPEVOLEZZA DEI NOSTRI COLLEGHI CHE, PIUTTOSTO DI ARRENDERSI A QUESTA CONDIZIONE, DECIDONO DI INVESIRE IN ULTERIORI COMPETENZE FREQUENTANDO CORSI DI PERFEZIONAMENTO.

20

38%

no

1

2%

in parte

31

60%


 

NEL FRATTEMPO HAI FREQUENTATO UN CORSO DI PERFEZIONAMENTO? (MASTER, LAUREA MAGISTRALE ECT)

 

12

23%

no

19

36%

ci sto pensando

22

42%


 

SE LAVORI (OVVIAMENTE COME INFERMIERE) RIESCI AD ESSERE ECONOMICAMENTE INDIPENDENTE CON IL TUO ATTUALE INCARICO?

Ecco, questa domanda rivela l'ultima e più triste sfaccettatura del fenomeno occupazionale infermieristico. Il fatto che ben il 48% degli occupati non sia del tutto indipendente economicamente è indice di una retibuzione non adeguata alla professionalità o di forme contrattuali ridotte ai minimi termini.

 

19

54%

no

3

9%

non del tutto.

13

37%

Servizi On Line

banner amministrazione trasparente

banner amministrazione trasparente

PAGAMENTO QUOTA

banner amministrazione trasparente

Comitato Asilo Nido Aziendale

PEC

 

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

banner responsabilita sanitaria v2

Accesso portale

paroladiinfermieresigla

Questione inf.ca in Toscana

Toscana

Tesi di Laurea

tesi

BANCA DATI ARS

nuova banca dati final1

Uni Logo

badante

Cerco Offro Lavoro

castorina home

Uni Logo

grosseto si vaccina perché

paroladiinfermieresigla

 PosizionamentiInterventi Progetti OPI GR

infermieri informa OPI

Campagne Mediatiche

hoscelto2024 1