Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

logo ipasviSi trasmette di seguito nota inviata all'Azienda USL Toscana SUDEST in merito ad alcune segnalazioni ricevute su difficoltà a seguire i corsi formativi aziendali.

Con la presente questo Collegio vuole portare alla Vostra attenzione quanto segnalatoci. Con l'entrata in vigore della Direttiva Europea sulle ore di riposo minime il personale infermieristico che opera su turni riferisce di non riuscire a garantirsi sempre un adeguata formazione a fronte di un ottimo programma formativo Aziendale per qualità e quantità.

Alcuni colleghi si dicono volenterosi e doverosi a seguire attività formativa nelle ore libere dal turno ma sono impossibilitati a farlo perché, salvo il turno di riposo, non possono seguire un corso che duri più di 4 ore per rientrare nell'ambito del monte ore massimo di lavoro raggiungibile giornalmente.

Questione che, nel caso delle reperibilità, diventa ancora più ostica.

Molti corsi indispensabili per mantenere gli standard di accreditamento di alcune strutture o obbligatori in tale senso (vedi ACLS, BLSD, Trasparenza e corruzione, Anti incendio e sicurezza, etc) durano in genere diverse ore continuative e per più giornate e sono proprio quelli che normalmente prevedono il loro conseguimento ai fini di un punteggio positivo nelle schede di valutazione individuali.

Ci viene segnalato, inoltre, che molti coordinatori non sono in grado di garantire giorni di formazione obbligatoria perché in costante carenza di organico e perché, a fronte di un gruppo di lavoro che ha in genere molte ferie arretrate, tendono a concedere in priorità queste ultime. Inoltre la maggior parte dei corsi tende a concentrarsi negli ultimi mesi dell'anno rendendo la situazione ancora meno governabile.

Questo Collegio riceve un quesito in particolare che ci lascia molto colpiti e che vorremmo condividere con Voi: un collega ci chiede se può frequentare corsi senza risultare timbrato pur di potersi aggiornare e non creare situazioni illegali. Quesito che non ha trovato accoglimento per ambito di competenza ma che ci porta a scriverVi.

In contrasto e in dilemma deontologico di cui all'articolo 11
L'infermiere fonda il proprio operato su conoscenze validate e aggiorna saperi e competenze attraverso la formazione permanente, la riflessione critica sull'esperienza e la ricerca. Progetta, svolge e partecipa ad attività di formazione. Promuove, attiva e partecipa alla ricerca e cura la diffusione dei risultati”

Capendo che la risoluzione deve necessariamente porsi attraverso strategie multiple e rendendoci conto che coesistono molti fattori di complessità.

Vi chiediamo quindi di poter costruire le basi per affrontare queste criticità ed in particolare::

Di rendere disponibile fin da inizio anno il programma formativo andando quindi a diluire temporalmente l'offerta, permettendo una pianificazione più gestibile per tutti, infermieri clinici e coordinatori.

Di meglio considerare l'impatto delle direttive europee progettando corsi fruibili in più sezioni di poche ore.

Di analizzare il fenomeno sopra descritto in termini di organico e possibilità di concessione aggiornamenti obbligatori per dare riscontro a quanto da noi segnalato.

Certi di avervi portato elementi di pro positività, disponibili al confronto e al coinvolgimento attivo, In attesa di vostre considerazioni in merito, ringraziamo e porgiamo i nostri più distinti saluti

Il Presidente ed il consiglio direttivo IPASVI Grosseto.

 

Servizi On Line

banner amministrazione trasparente

banner amministrazione trasparente

PAGAMENTO QUOTA

banner amministrazione trasparente

Comitato Asilo Nido Aziendale

PEC

 

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

banner responsabilita sanitaria v2

Accesso portale

paroladiinfermieresigla

Questione inf.ca in Toscana

Toscana

Tesi di Laurea

tesi

BANCA DATI ARS

nuova banca dati final1

Uni Logo

badante

Cerco Offro Lavoro

castorina home

Uni Logo

grosseto si vaccina perché

paroladiinfermieresigla

 PosizionamentiInterventi Progetti OPI GR

infermieri informa OPI

Campagne Mediatiche

hoscelto2024 1