Questo sito web utilizza i cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Utilizzando il sito si intende accettata la Cookie Policy.

Logo 250Dispiace veramente dover replicare ma purtroppo non possiamo esimerci. Di seguito il comunicato stampa degli OPI Toscana

"L’iscrizione all’Ordine da parte dei professionisti sanitari è una garanzia prima di tutto per il cittadino, che si esplica attraverso la deontologia, la formazione, la vigilanza che l'Ordine promuove.
La Cgil Toscana Sud Est nel suo comunicato dell'11/10 u.s. intende ridurre tutto questo ad una mera “tassa sul lavoro” fornendo una inaccettabile lettura riduttiva delle professioni intellettuali in genere.


Sorprende inoltre che si sbilanci in un appello, neanche troppo velato, a non rispettare una legge dello Stato, facendo rischiare ai professionisti di incappare in abuso della professione, reato oltretutto inasprito proprio dalla Legge 3/2018.

Parlare alla pancia è  molto in voga e molto facile, ma in campi come quello sanitario è anche molto pericoloso. Il nostro invito è quindi quello di non dare informazioni che potrebbero essere male interpretate.

I nostri ruoli sono distinti, gli Ordini non fanno attività sindacale (sempre ribadito dalla stessa l 3/2018 che CGIL sta criticando)  e, proprio per questo, il sindacato non deve sostituirsi agli Ordini.

Gli Ordini sono Enti Pubblici sussidiari dello Stato a tutela dei cittadini e per questo la logica vorrebbe che un sindacato, se davvero riconosce il valore di una professione, dialogasse, se non sostenesse la stessa esistenza degli Ordini in quanto espressione dell'intellettualità delle professioni  che rappresentano, e non gli affossasse con analisi quanto meno frettolose, se non inopportune.

Criticare una Legge è certamente lecito ma fino a quando la Legge esiste va rispettata e nostro dovere, eletti pro tempore dalla comunità professionale, è quello di farla rispettare.

Per onestà intellettuale ci chiediamo infine, ma non per meno importanza, perché questa linea di pensiero non sia applicata a tutti gli Ordini e a tutti i professionisti sanitari e non solo ad una parte di essi."


Firmato: Gli Ordini delle Professioni Infermieristiche Toscana

Link Articolo CGIL http://www.ilcittadinoonline.it/lavoro/sindacati/obbligo-di-iscrizione-allordine-delle-professioni-sanitarie-interviene-la-cgil/

banner amministrazione trasparente

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

Accesso portale

logo innovare per migliorarsi

paroladiinfermieresigla

Questione inf.ca in Toscana

Toscana

castorina home

Pratiche Inappropriate

slow medicine

Tesi di Laurea

tesi

Network Bibliotecario SSR

FB IMG 1523555340835

Anagrafe e Formazione "Badanti"

badante

infermieri informa OPI

Senzainfermieripiedino1